L'aria in casa, 10 volte più tossico fuori

17 Ottobre 2013 - L'aria che respiriamo all'interno delle abitazioni può contenere fino a dieci volte più tossiche o inquinanti le sostanze estranee, secondo uno studio condotto dalla US Environmental Protection Agency

Così, secondo le conclusioni di tale relazione, i prodotti utilizzati per la pulizia della casa e la cura della persona, le vernici, plastiche e conservanti alimentari, solo per citarne alcuni, possono rilasciare sostanze chimiche dannose per la gli esseri umani

Gli ftalati, bisfenolo A, o composti perfluorurati, sono alcune delle sostanze contenute nei materiali e prodotti sintetici che normalmente si trovano in case private, ed emanano le tossine che si depositano nella polvere di casa e inalati dagli abitanti del casa

Così, in PVC, per esempio, può rilasciare riproduzione ftalati - perjudiciales e mobili in conglomerato e tappeti e tappeti sintetici, formaldeide, che può essere irritante e ha finito per essere associato ad un aumentato rischio di Cancro, e sono anche stati rilevati residui di pesticidi nei prodotti alimentari

Una volta nel corpo, così come Carlos de Prada, autore di "Inizio colpo tossico" spiega queste sostanze subiscono una serie di modifiche e possono diventare diverso Pertanto, e per ridurre al minimo i rischi, l'esperto ha suggerito che, senza cadere in ipocondria, vengono adottate misure per ridurre l'esposizione agli agenti inquinanti in casa, come ad esempio la scelta di prodotti, mobili e tessuti realizzati con materiali naturali e biologici, ventilare la casa tutti i giorni, e non abusare del PVC o vernici sintetiche

16

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Nuovo commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha