L'acqua potabile contiene troppo arsenico in Messico

11 Aprile 2014 - L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito il limite massimo di arsenico nell'acqua potabile 0 01 milligrammi per litro (mg / l) oltre 20 anni fa, ma in Messico la normativa consente un massimo di 0 025 mg / L in acqua per uso e consumo umano, e messicani prendere tutto questo tempo l'ingestione di arsenico più del doppio della raccomandata dall'OMS

L'arsenico, una sostanza tossica per la salute può aumentare il rischio di sviluppare malattie come il cancro del polmone, della prostata, del rene, cancro al fegato o al seno, lesioni cutanee, malattie cardiovascolari o diabete, si trova in alti livelli in mantelli falde acquifere sotterranee da cui la maggior parte dell'acqua utilizzata nel paese per il consumo umano

Allo stato attuale, le autorità sanitarie stanno sviluppando un nuovo standard sulla qualità dell'acqua fornita per regolare la quantità massima consentita in Messico per certo standard dall'OMS Il problema è quello dello standard è necessario assegnare una base economica significativa per adattare molte delle gli impianti di trattamento delle acque del paese, e l'installazione di apparecchiature in grado di rimuovere l'arsenico dall'acqua che è in loro

Per rimuovere l'arsenico un processo noto come osmosi inversa viene utilizzata, e di effettuare alcune apparecchiature sono richiesti, con un costo massimo stimato è di 140 milioni di pesos per pianta Dal momento che non tutti gli impianti di trattamento delle acque necessitano di questo alto investimento, la conformità standard può raggiungere un costo totale leggermente inferiore di 15 miliardi di pesos

12

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Nuovo commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha