I sintomi della trombosi

I sintomi trombosi sono legati al blocco di una vena o arteria da un coagulo, ostruendo il passaggio del sangue in quella posizione

Così, sintomi di trombosi possono essere:

  • Gonfiore della regione colpita;
  • forte dolore nella zona gonfia;
  • I cambiamenti nel colore della pelle, come ad esempio rossore o pallore;
  • Aumento della temperatura locale

Se la persona ha sintomi di trombosi dovrebbero subito andare al pronto soccorso, accompagnata da un'altra persona se il dolore o gonfiore non consente solo di viaggio

I sintomi di trombosi sono più comuni nelle gambe, cosce e inguine, i sintomi chiamati trombosi venosa profonda, ma può verificarsi anche in altre parti del corpo:

  • sintomi trombosi nel piede: i sintomi sono simili a quelli di trombosi nel braccio o alla gamba, caratterizza da gonfiore, arrossamento e dolore nella regione;
  • sintomi trombosi in testa, anche noto come trombosi cerebrale provoca sintomi simili a ictus, come formicolio di una guancia, forte mal di testa e cambiamenti di visione o di udito;
  • sintomi trombosi nell'intestino: chiamare conduce trombosi mesenterica a sintomi come dolori addominali, diarrea, febbre e vomito

Il medico può fare i test come l'ecografia, angiografia o la tomografia computerizzata ad individuare dove il coagulo è, ma può anche essere fatto un esame del sangue per valutare la viscosità del sangue

Chi ha più rischio di trombosi

I soggetti con un aumentato rischio di trombosi sono quelli con il colesterolo alto, sovrappeso o restare troppo a lungo senza esercizio, perché facilitano la formazione di coaguli nelle vene

Inoltre, altre cause di trombosi comprendono:

  • Rimanere a lungo seduta, come ad esempio in auto o in aereo viaggi;
  • Dopo l'intervento chirurgico, i problemi soprattutto ortopedici;
  • trattamenti invasivi, come il cateterismo cardiaco;
  • Prendendo la pillola anticoncezionale;
  • essendo un fumatore

I sintomi della trombosi in gravidanza sono anche comuni, dal momento che i cambiamenti in stato di gravidanza e lesioni nelle vene durante il parto possono causare coaguli

Il trattamento per la trombosi

Il trattamento di trombosi deve essere indicato da un medico generico o cardiologo e di solito comprende:

  • iniezioni di eparina: trattamento iniziale per la trombosi, che dovrebbe essere tenuto in casa con iniezioni di 2 volte al giorno nell'addome;
  • farmaci anticoagulanti orali come Varfina: vengono avviati dopo le iniezioni di eparina e devono essere conservati per diversi mesi;

Il paziente deve fare visite regolari per il medico per gli esami del sangue e controllare la viscosità del sangue, in modo da adattare il trattamento e prevenire la formazione di nuovi coaguli

Durante il trattamento, il medico può anche raccomandare l'uso di calze a compressione per prevenire la formazione di nuovi coaguli nelle gambe

In casi gravi, la chirurgia può essere usato per rimuovere il coagulo o mettendo un filtro nella vena cava al fine di impedire che coaguli di essere trasportato ai polmoni, ad esempio

Quando il trattamento è iniziato troppo tardi o non è fatto correttamente, può succedere di trasporto coagulo trasportato attraverso il flusso sanguigno in aree in cui le vene sono più sottili, come il cervello, il cuore e polmoni, causando gravi sintomi quali dispnea, dolore al petto, sudorazione, vertigini o svenimenti

29

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Nuovo commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha