Diagnosi e trattamento di radicolopatia

Per garantire una corretta diagnosi di radicolopatia, è sempre necessario effettuare ulteriori test e testare Il primo passo è una corretta storia di lesioni per accertare le possibili origini (insorgenza di febbre, perdita di peso, stanchezza, storia incidente ...)

In una seconda fase, l'esame fisico viene effettuato in cerca del dolore, zone insensibilità, ecc Poiché si tratta di una lesione situata nella zona della colonna vertebrale, il test di mobilità è il punto di partenza; in questo modo il paziente amplificare i sintomi di fare movimenti come la flessione, sollevamento e seduta, o portare la colonna alla sua massima ampiezza varia gesti come tosse, starnuti, defecazione e ogni azione che coinvolge la contrazione addominale, anche aggravare sintomi radicolopatia del paziente, tuttavia, trovare migliorata con posizioni di riposo antialgic

Per un'ulteriore verifica di danno potenziale è comodo da usare studi di imaging a raggi X mostrerà un eventuali modifiche ossee e cambiamenti strutturali della colonna vertebrale (grande lordosi, cifosi o scoliosi), mentre l'uso della risonanza magnetica permette di apprezzare in favorire il tessuto molle

Elettromiografia è posizionato come un test complementare al già citato, mostrando danni alla continuità di un nervo applicando elettrodi che registrano le caratteristiche di impulsi nervosi correnti elettriche

Il trattamento di radicolopatia

Nel campo del trattamento della radicolopatia possiamo trovare diversi metodi per alleviare questo pregiudizio, forma non-droga, farmacologica e chirurgica Nel primo caso, il trattamento non farmacologico della condizione, il lavoro dei fisioterapisti è più adatto per la nostra mano, e come metodo di prevenzione, può contribuire eseguire esercizi di rieducazione correttive e posturali, nonché quelle volte a rafforzare i muscoli della schiena e dell'addome e fornire la mobilità alla colonna

Per quanto riguarda i farmaci vengono somministrati in modo da eliminare rilassanti dolori muscolari e anche benzodiazepine sono i più comuni quando le crisi acute si verificano solo ricorso al trattamento chirurgico in casi eccezionali e in cui la terapia conservativa non funziona anche se va notato sulla polemica riguardo a questo metodo a seconda dell'efficacia dei loro risultati

11

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Nuovo commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha